Advertising

Il Metaverso rivoluzionerà totalmente il mondo dell’advertising?

Si è cominciato a parlare da relativamente poco tempo di Metaverso, ma questo nuovo universo virtuale promette di essere la nuova e rivoluzionaria evoluzione delle interazioni sociali. Inevitabilmente, tutto ciò si tradurrà anche in nuove opportunità di promozione per brand e prodotti. Cosa dobbiamo aspettarci? Quale direzione prenderà il mondo dell'advertising?

Recentemente è giunta notizia che Facebook, ora noto come Meta, stia investendo 10 miliardi di dollari nel Metaverso, dando un consistente boost a quella che si prepara ad essere la prossima e non lontana rivoluzione del web.

Tante altre big tech stanno cominciando a investire nel Metaverso, comprese Apple, Google e Microsoft e appare chiaro come questo ambiente virtuale sia pronto a trasformare il modo in cui le persone interagiscono tra di loro, si divertono, fanno shopping e così via.

In un mondo in cui l’advertising è sempre più customer-oriented, immersivo e coinvolgente, va da sé che anche la pubblicità subirà grossi cambiamenti e che i brand e gli esperti di marketing dovrebbero tenersi pronti ad attraversare questa nuova fase rivoluzionaria.

Proviamo quindi a scendere più a fondo e a immaginare come i formati pubblicitari, dai più tradizionali ai più innovativi, potranno farsi spazio in questo nuovo ambiente virtuale e adattarsi alle nuove dinamiche di coinvolgimento e disposizione spaziale che verranno a crearsi.

Cosa è il Metaverso?

realtà virtuale e metaverso

Nato nel 1992 dalla mente dello scrittore Neal Stephenson, autore del romanzo cyberpunk Snow Crash, il termine Metaverso indica una sorta di mondo parallelo, una realtà virtuale condivisa tramite una connessione internet, su cui gli utenti interagiscono attraverso i loro avatar.

Le esperienze più vicine al metaverso oggi sono i videogiochi come Fortnite e Roblox, che offrono uno spazio virtuale e tridimensionale su cui condividere l’esperienza di gioco.

Il Metaverso per i Marketer

Nel contesto della pubblicità e del marketing, il Metaverso non è altro che uno spazio 3D e virtuale in cui gli utenti trascorrono il proprio tempo e possono quindi essere individuati come target audience per contenuti brandizzati e tattiche di vendita.

L’analogia oggi più vicina a queste dinamiche è il mondo dei social media, dove gli utenti accedono, interagiscono con i loro amici e le loro reti e, nel corso di queste interazioni, entrano in contatto con brand, pubblicità, contenuti sponsorizzati e possibilità di conversione.

Oggi sui social esistono negozi virtuali, in cui è possibile acquistare prodotti online e farli spedire al proprio indirizzo.

Analogamente, si prevede che sul metaverso ci saranno negozi 3D, in cui non solo potranno essere visualizzati annunci pubblicitari, ma si potranno anche provare prodotti e prendere decisioni d’acquisto.

Come funzionerà la pubblicità nel Metaverso?

realtà virtuale

Ci sono due modi di guardare al Metaverso come opportunità di advertsing.

In primo luogo, può essere inteso come un nuovo canale da aggiungere al marketing mix, proprio come le app mobile, i banner su Google Ads, le pubblicità display, la presenza sui social.

Allo stesso modo, anche il Metaverso avrà i suoi formati pubblicitari unici con tanto di attribuzioni necessarie affinché gli inserzionisti possano tracciare il traffico e investire in modo intelligente.

In secondo luogo, il Metaverso può essere visto come un nuovo mezzo per la narrazione di marca. I brand potranno essere in grado di fornire esperienze pubblicitarie immersive e coinvolgenti.

I luxury brand del mondo della moda stanno cominciando a elaborare i primi esperimenti in questo senso. È il caso della Gucci Garden Experience su Roblox, della collezione Balenciaga realizzata appositamente per Fortnite oppure gli NFT di Burberry su Blankos Block Party.

Nuove occasioni per gli Inserzionisti

Ecco, quindi, alcuni esempi pratici di come gli inserzionisti potrebbero trarre vantaggio da queste nuove opportunità:

Billboard per la realtà virtuale

Questo sicuramente potrebbe essere un nuovo modo di intendere l’Out of Home. Proprio come la cartellonistica pubblicitaria che viene sottoposta alla nostra attenzione mentre camminiamo per strada, anche nel mondo virtuale del Metaverso sarà possibile inserire tabelloni pubblicitari, che gli utenti potranno visualizzare mentre interagiscono all’interno della realtà virtuale.

Product Placement

Questa pratica comincia già a diffondersi all’interno dei videogiochi, come abbiamo visto nel caso di Fortnite o Blankos Block Party. Poiché sempre più videogame vengono creati per il metaverso, il product placement sarà sempre più inevitabile.

Una nuova generazione di influencer

Il metaverso potrebbe presentare un'interessante nuova tecnologia chiamata Digital Humans che sono essenzialmente robot umanoidi basati sull'intelligenza artificiale. In futuro, i brand potrebbero progettare da zero i propri influencer e trasformare il modo in cui gli annunci vengono spinti tramite l'influencer marketing.

Esperienze di annunci nativi coinvolgenti

Infine, la pubblicità nativa della realtà virtuale è l’opportunità più promettente per gli inserzionisti. I brand possono creare esperienze su vasta scala che intrecciano una storia, consentono agli utenti di interagire con il loro prodotto ed eventualmente effettuare un acquisto, anche online, senza uscire dal Metaverso.

Un buon esempio è Nikeland su Roblox, una piattaforma di gioco VR. Nikeland ti consente di giocare ed esplorare organicamente la gamma di scarpe, abbigliamento e accessori dell'azienda in VR.

Pubblicità nel metaverso

Conclusioni

È vero, il Metaverso è ancora nella sua fase embrionale, ma sta cominciando a svilupparsi non poco clamore già solo attorno all’idea. Gli inserzionisti e le agenzie di marketing stanno cominciando a capire come poter trarre vantaggio dal fatto che le persone possano esplorare nuovi mondi virtuali, dedicandosi ai videogames o acquistando NFT tramite criptovalute.

I brand hanno cominciato a sperimentare e lanciare nuove iniziative per rivendicare la loro presenza nel Metaverso, andando ad aprire il vaso di Pandora su tutte le nuove sfide che dovranno affrontare, come l’elevata imprevedibilità o la mancanza di standardizzazione e il rischio di essere non autentici.

Quel che è certo è che, anche per il mondo dell’advertising, sta per cominciare una nuova era e le aziende, se vogliono aver successo in questo nuovo mondo virtuale, dovrebbero cominciare a capire quali saranno i migliori partner tecnologici e pubblicitari e a quali consumatori dare la priorità.

Ultimi articoli inseriti

Tutti gli articoli

Paywall, il portale d’accesso al mondo delle Subscription

Sempre più testate ricorrono a schermate che oscurano i contenuti, rendendoli fruibili solo dopo aver sottoscritto un abbonamento. Di cosa si tratta? Stiamo parlando di Paywall

May 17, 2022

Perché sono così importanti i Core Vitals? Cosa sono e come devono essere ottimizzati

I Core Vitals tentano di andare oltre il concetto di tempo necessario per caricare un documento web. Scopriamo cosa sono e come ottimizzarli.

May 10, 2022

Che cos'è il contextual advertising?

Il contextual advertising, noto anche come pubblicità contestuale, permette di pubblicare annunci attinenti al contenuto presente all'interno di un sito web. Scopriamo insieme di cosa si tratta, come funziona e quali sono i suoi aspetti vantaggiosi.

May 3, 2022