Comunicazione

Storytelling: scopri da dove iniziare!

Lo Storytelling è una tecnica di narrazione molto utile sia online che offline. Scopri come poterti esercitare per apprendere al meglio questa tecnica!

Partiamo dalle basi.

Definizione di Storytelling.

Lo Storytelling è una tecnica narrativa molto complessa che attraverso parola, pensieri, emozioni e suoni riesce a coinvolgere i tuoi ascoltatori accompagnandoli nel mondo da te creato.

Molto pensano che Storytelling voglia semplicemente raccontare una storia ma non è proprio così!

Questa disciplina è un mix di tecniche, antiche e recenti, che ha la finalità di mantenere alta l'attenzione del pubblico lungo tutto il processo comunicativo garantendo, così, che il messaggio passi forte e chiaro nelle menti degli antistanti.

Il Neuromarketing ha ben presente quanto una narrazione fatto in modo corretto possa addirittura attivare parti del nostro cervello legate a piacere e soddisfazione regalandoci un senso di benessere immediato: questo è il potere dello Storytelling!

Quali sono i principi base dello Storytelling?  

principi storytelling

Imparare a far Storytelling in maniera ottimale richiede tanto studio ed altrettanta pratica.

Vogliamo però iniziare a darvi dei concetti di base, degli elementi di partenza da cui poter iniziare a creare la nostra arte narratoria.

Tone of Voice.

Il tone of voice ovvero il modo in cui deciderete di presentarvi al vostro pubblico dovrà essere in linea con i vostri valori, con i principi alla base della vostra attività. Oltre a questo è molto importante definire e mantenere una linea comunicativa precisa, netta e distinguibile. Il vostro pubblico imparerà a conoscervi con il passare del tempo (e delle comunicazioni che diffonderete) e dovrà riconoscervi anche nel lungo termine. Tutte le comunicazioni dovranno quindi basarsi su toni simili, che avrete definito nella fase iniziale del vostro progetto.

Uso della comunicazione personale.

Sicuramente tu dovrai definire la struttura della comunicazione ma ricorda: non siamo tutti uguali e non interpretiamo le cose nello stesso modo. Nella tua narrazione pertanto cerca di accompagnare l'utente nella storia ma, quando arrivi verso il finale, lascia anche spazio alla libera interpretazione. Dai elementi per intuire il la morale che vorresti trasmettere ma non arrivare alla definizione netta della stessa. Saranno i tuoi follower, a questo punto, a fare tutto il resto.

idee storytelling

Crea una relazione.

Quando pensi al messaggio che vorresti comunicare cerca di creare dei personaggi che siano quanto più possibile simili al pubblico cui ti stai rivolgendo. A tutti noi piace immedesimarci in personaggi specifici: se sarai in grado di far immedesimare il tuo pubblico ai personaggi della storia avrai ottenuto quello che cercavi.

Segui una linea semplice.

Oggi va molto di moda il minimalismo, quello stile di vita che vuole ridurre al minimo le cose superflue. Prova a fare la stessa cosa con le tue narrazioni. Elimina gli elementi superflui, cancella i personaggi secondari, evita digressioni su fatti non importanti. Mantieni, insomma, solo gli elementi essenziali alla trasmissione del messaggio. La semplicità paga sempre: il tuo pubblico non rischerà di perdersi in elementi superflui per concentrarsi sul messaggio vero e proprio.

Trasmetti emozioni.

Se riuscirai a creare una comunicazione in grado di toccare le emozioni della tua audience otterrai sicuramente la loro attenzione. La stimolazione delle emozioni attiva il nostro essere creando un senso di partecipazione alla storia. Immagina ed inscena misteri, tensioni, conflitti ed infine soluzioni.

Il viaggio dell'eroe.

Nel momento in cui ti troverai ad affrontare la tua prima "sfida" di creazione di una storia dovresti provare ad immaginare il "viaggio dell'eroe", una sorta di filo conduttore che accomuna tutti gli eroi famosi tanto amati dal grande pubblico.

storytelling hero journey

Andiamo a vedere di che si tratta.

  1. Fase ordinaria - rappresentazione dell'eroe nella sua quotidianità
  2. Chiamata all'avventura - evento scatenante che richiede l'intervento del protagonista
  3. Rifiuto della chiamata - l'eroe, che probabilmente ancora non sa di esserlo, non si sente in grado di affrontare la sfida e si tira indietro
  4. Incontro con il mentore - l'eroe incontra una persona carismatica che, solitamente sfruttando messaggi criptici, apre la mente dell'eroe e lo aiuta a capire il suo vero potenziale
  5. Attraversamento della soglia - l'eroe abbandona la sua quotidianità e si immerge nel nuovo mondo dell'avventura
  6. Test alleati e nemici - il nostro eroe inizia a conoscere i personaggi che popolano il nuovo mondo e cerca di capire chi, tra di loro, potrebbe essere un buon alleato e chi, di contro, rischia di diventare un temibile nemico
  7. Approccio alla sfida - una volta individuati gli alleati il nuovo gruppo inizia a studiare la strategia per affrontare la grande battaglia
  8. Sfida - L'eroe e la sua squadra combattono contro i nemici. La vittoria può anche non arrivare immediatamente ma essere preceduta da alcune sconfitte che fortificano l'eroe, gli donano spunti di riflessione e lo aiutano a trovare la giusta chiave di lettura per uscirne vincitore.
  9. Premio - una volta sconfitti i nemici malvagi, eroe e compagni potranno godersi il tanto agognato premio
  10. Ritorno - l'eroe torna a casa con il suo bottino, ma il percorso verso una piena illuminazione non è ancora finito
  11. Resurrezione - un ulteriore evento colpisce la vita del nostro eroe richiedendo un sacrificio di qualche natura. L'eroe, alla fine, riesce a superare questa ultima prova per tornare finalmente a casa (questa volta definitivamente) e come premio porta con sé una resurrezione spirituale, l'illuminazione relativa alla sua nuova missione nel mondo reale. Cosa non di poco conto insomma!

Nella vostra narrazione non dovrete necessariamente considerare tutte le fasi del viaggi dell'eroe ma, se seguirete il filo conduttore, potrete creare una storia che vi garantirà uno Storytelling di successo!

Storytelling efficace.

Andiamo a vedere come Coca Cola ha sfruttato lo storytelling per trasmettere un concetto tanto semplice quanto complesso da comunicare in modo non banale: l'amicizia.

esempio storytelling

Come ha fatto questo brand a far passare questo messaggio con lo Storytelling? Sfruttando lo sport più amato in Italia: il calcio.

Durante il Derby Milan Inter, momento di massima trance agonistica per giocatori e tifoserie avversarie, la città di Milano è intrisa di rivalità. Coca Cola ha ben pensato di mettere allo stadio due distributori di lattine, uno all'ingresso dei tifosi milanisti e l'altro dalla parte degli interisti. Fin quì nulla di strano direte voi. Corretto, la cosa particolare è che per far scendere una lattina dal lato dei milanisti doveva essere premuto un bottone da un tifoso interista, acerrimo rivale specialmente in quei concitati momenti. Il risultato? L'amicizia ha vinto e la comunicazione del brand anche!

Con questo articolo volevamo regalarvi qualche spunto da cui poter iniziare a studiare il modo migliore per applicare lo Storytelling alle vostre attività ma, ricordate: per diventare veramente bravi, oltre allo studio, ci vuole tanto impegno ed un sacco di pratica. Buona scrittura a tutti voi, cari amici, ed in bocca al lupo per la vostra prossima avventura!

Condividi l'articolo

Ultimi articoli inseriti

Tutti gli articoli

Il boom del Podcast Advertising

Con una crescita esponenziale della spesa pubblicitaria e un numero sempre maggiore di aziende che investono in questo formato, il podcast advertising si sta affermando come una delle strategie più efficaci.

May 23, 2024

Cookieless: Google rimanda tutto al 2025

Perché Big G non è ancora pronta al cambiamento?

May 8, 2024

Autenticazione dei Dati: l'importanza per Editori e Inserzionisti

A metà del 2024 i cookie scompariranno completamente da Google Chrome. Obiettivo: cambiare e rafforzare le strategie sui dati.

April 10, 2024