Comunicazione

Podcast: come utilizzarli all'interno di una audio strategy

I podcast non hanno intenzione di sparire, anzi: qui i risultati di una ricerca che ci dimostrano quanto ancora stanno crescendo.

L’audience dei podcast è in crescita. Gli ascoltatori hanno raggiunto il 39% (tra i 16 e i 60enni), ovvero 11,9 milioni.

Perché i podcast sono interessanti?

Perché attraggono e interessano il pubblico, mantenendo elevata l’attenzione degli utenti per tutta la loro durata: questo crea un’audience fidelizzata e coinvolta.

Secondo lo studio Ipsos Digital Audio Survey 2023, gli ascoltatori dei podcast sono perlopiù giovani, tra la fascia Millennials e Genz, con un livello professionale e di istruzione abbastanza elevato. Inoltre, si distinguono per alcune qualità distintive nelle loro modalità di consumo. Questi utenti sono consumatori responsabili, orientati all'esplorazione delle tecnologie, spinti verso prodotti e servizi premium. Sono altresì sensibili alle raccomandazioni degli artisti, influencer, giornalisti che seguono.

Ascolto nei micro-momenti

I podcast sono molto fruiti perché ascoltabili sempre e ovunque.

La fruizione avviene soprattutto tramite smartphone (75%), ma gli utenti li ascoltano anche da computer (33%) e tablet (23%).

È interessante sottolineare che gli utenti dedicano il loro tempo ai podcast mentre sono in casa, possibilmente svolgendo altre faccende domestiche (74%); nonostante ciò, la quota di chi li ascolta out-of-home è in crescita: in auto (33%), sui mezzi di trasporto (20%) , durante le passeggiate a piedi (21%).

Perché il mercato dei podcast merita particolare attenzione?

Perché non solo è un canale in crescita, ma è anche un canale che non viene abbandonato, e che può contare su ascoltatori fedeli che formano audience fidelizzate. La capacità di trattenere l’attenzione resta un tratto decisivo e caratterizzante di questo canale: il 57% degli utenti afferma di ascoltare i podcast per l’intera durata e di seguirli su ogni episodio. Questa “serializzazione” è una leva molto potente perché genera sempre più fidelizzazione e alimenta le conversazioni in merito al tema trattato nel podcast. Si tratta di un attributo di grande valore che sintetizza molto bene il livello di engagement che questo format è in grado di stimolare, oltre che un asset significativo nell’economia dell’attenzione. Oggi quattro ascoltatori su dieci dichiarano di ascoltare di più rispetto a un anno fa, e che apprezzano sempre di più questo mezzo di comunicazione.

Solitamente gli ascoltatori si approcciano ai podcast perché interessati ad un argomento specifico (32%).

I dati riportati da Ipsos definiscono i podcast come un ottimo ecosistema per la comunicazione dei brand: la memorabilità delle pubblicità nel podcast cresce fino al 78%.

L’attivazione che ne deriva si traduce in ricerca d’informazioni (28%), seguiti da passaparola (22%) e acquisto (15%).

L'incredibile crescita nell'ascolto dei podcast rappresenta un'opportunità senza precedenti per raggiungere un pubblico vasto e coinvolto. Se sei pronto a sfruttare questo potenziale per il tuo brand, Moving Up può aiutarti a navigare nel mondo dell'advertising audio nei podcast.

La nostra esperienza e competenza ci consentono di creare campagne pubblicitarie audio personalizzate, garantendo che il tuo messaggio raggiunga gli ascoltatori in modo efficace e memorabile.

Siamo pronti a trasformare la tua presenza nel mondo dei podcast e a farti brillare nell'era dell'audio digitale.

Condividi l'articolo

Ultimi articoli inseriti

Tutti gli articoli

HEAT MAPS: mappe di calore utili al tuo sito

Cosa sono le mappe di calore e come possono essere utili alla strategia di crescita del tuo sito?

February 19, 2024

Fattori di ranking Google: consigli per la SEO

Scopri quali sono gli elementi a cui Google fa attenzione per posizionare il tuo sito sulle sue pagine!

February 9, 2024

41 milioni di Italiani si informano online, ma come?

Ancora una volta il panorama dell'editoria digitale è in mutamento, qui approfondiamo una ricerca molto importante sui punti di accesso all'informazione.

February 1, 2024